Generazione caratterizzazione di un modello di MMACHC knock-out in Medaka

Con l’Assemblea annuale del 18 Aprile scorso, il Consiglio Direttivo della cblC Onlus ha presentato alla comunità dei soci il nuovo progetto finanziato dall’associazione grazie alle erogazioni del 5 per mille relative all’ultimo biennio.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra i gruppi TIGEM (Telethon Institute of Genetics and Medicine, Pozzuoli), DISMET (Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali – Università' Federico II, Napoli) e OPBG (UOC e Unità di Ricerca Malattie metaboliche – Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma) e mira allo sviluppo di un modello animale di cblC nei pesci Medaka al fine di consentire la caratterizzazione di manifestazioni della cblC particolarmente debilitanti (ad es. la retinopatia) e della loro fisiopatologia.

L'obiettivo ultimo della ricerca è quello di migliorare la conoscenza della malattia e di individuare possibili nuove opportunità terapeutiche che possano migliorare la gestione e qualità di vita dei pazienti.

Il piano sperimentale sarà condotto grazie alla collaborazione delle tre istituzioni, ognuna con specifica expertise per la realizzazione delle diverse fasi del progetto:

  • La prima fase sarà condotta dal TIGEM, dove è disponibile un servizio diretto dal Dr. Ivan Conte con specifica pregressa esperienza per lo sviluppo di modelli di Medaka e la loro stabulazione, e consisterà nella generazione vera e propria del modello Medaka della malattia.
  • La seconda fase del progetto si occuperà dell’analisi metabolomica e proteomica dei tessuti del modello animale e sarà sviluppata presso i laboratori dell’OPBG, dove sono disponibili attrezzature di ultima generazione e specifica esperienza per tale tipo di analisi.
  • Nella terza fase è prevista un’analisi del profilo di espressione di microRNA in tessuti specifici e omogenati totali del modello animale. Tale analisi sarà condotta presso il DISMET e il TIGEM e potrà fornire indicazioni sulla eventuale disregolazione di pathways cellulari secondaria alle anomalie biochimiche presenti nella malattia, e consentirà di identificare potenziali nuovi target terapeutici.
  • La quarta ed ultima fase del progetto sarà incentrata su studio e manipolazione di pathways cellulari. Tale analisi sarà sviluppata presso il DISMET e il TIGEM, dove sono stati condotti studi simili per altri errori congeniti del metabolismo. In particolare, saranno studiati pathways come lo stress ossidativo e della autofagia (come potenziale meccanismo di correzione dello stress ossidativo).

NOTA! Questo sito utilizza i cookie

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo